Terra Arte 2008 - Loggiato blu a Guardia Lombardi
Terra Arte 2008 - Fluido Ligneo in concerto
Terra Arte 2011 - Riccardo Dalisi, Monsterino (particolare)
Terra Arte 2009 - Giochi di luci
InstantMuseum Mefite - Foto 12
InstantMuseum Mefite - Bosco della Rocca
Terra Arte 2010 - Riccardo Dalisi, Pifferando
Terra Arte 2002 - Virata su Terra Arte 2002
Terra Arte 2006 - Concerto di Angelo Branduardi
InstantMuseum Mefite - Foto 40
InstantMuseum Mefite - Foto 20
InstantMuseum Mefite - Frigento 5


Arti Visive / Daniele Pignatelli



7mari – video

Courtesy by Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter

 

7MARI del filmaker Daniele Pignatelli è una sequenza di filmati senza stacchi, in bianco e nero, costituiti da centinaia di fotogrammi al secondo lavorati in post-produzione, montati in loop e sonorizzati in fuori sincrono. Nel film si intervallano al rallenty, secondo dopo secondo, minuto dopo minuto, le onde susseguenti e progressive di un mare burrascoso e ingovernabile, o forse di più mari che si alternano dall’orizzonte al primo piano, fino allo zampillio improvviso di un’onda che cavalca la scena e sembra fuoriuscire dallo schermo. In sottofondo si avvicendano il rumore del mare in tempesta e il fruscio del vento, creando una sonorità cacofonica che amplifica la cassa di risonanza del filmato in un crescendo di strepitii e frastuoni. Lo schema rigoroso con cui l’artista si pone dietro la cinepresa, dettato da precise regole tecniche, lascia sempre più piede alle leggi caotiche della natura. In questo video Daniele Pignatelli introduce le coordinate audiovisive di un tempo e di uno spazio sospesi, dove i riferimenti naturali cedono il passo a una dimensione spirituale, che concilia l’introspezione e la meditazione soprannaturale.

Afferma l’autore: «Vorrei che la mia arte venisse usata come un mezzo per saltare fuori dalla realtà per un momento e, proprio per l’aspetto che dicevo prima, del lasciarsi guidare anche da momenti di puro istinto, la lettura deve essere libera e deve far anche un po’ sognare. L’emozione è il moto di tutto». L’installazione totale restituisce una visione rallentata, onirica e lunare, dove l’emozione della marea conquista una vibrante efficacia psico-poetica. 

 

(Chiara Canali)

 

 

Daniele Pignatelli, filmaker, ha realizzato diverse istallazioni multimediali sia in Italia sia a New York.

Nel 1992 è produttore esecutivo del film La delegazione di Alexander Galin, una coproduzione italo-russa Mosfilm, che viene premiato per la migliore interpretazione femminile di Inna Chourikova all’Europa Film Festival.

I suoi film sono stati in concorso presso i più importanti festival cinematografici di tutto il mondo, dove ha ricevuto diversi e prestigiosi premi, tra cui la Menzione speciale della Giuria Aiace alla LIII Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con il cortometraggio Amati Matti ed il Kodak European Showcase Award for New Talents al LV Cannes International Film Festival con il cortometraggio Terzo° e Mondo. Nel 2006 ha realizzato Hope1, che è stato selezionato in concorso al XXIV Torino Film Festival.  Con il patrocinio del P.S.1 MoMA di New York ha partecipato alla LII Edizione della Biennale d’Arte di Venezia con  Hope1 e Terzo° e Mondo. È stato selezionato da Frieze Art Fair 08 di Londra per la realizzazione del Frieze Film 2008 Road Movie mandato in onda su Channel4. Dal 2007 ha girato degli art-film 7MARI, scelti da VisionLab presso la Triennale di Milano come immagine rappresentativa. La film-installazione, composta da 4 film,  4/7MARI è stata esposta in Triennale Bovisa Milano ottobre 2010. 

Nel 2011 ha partecipato all'XI edizione di Terra Arte con il video Hope 1.

Sta scrivendo con Elisabetta Bucciarelli e Giacomo Mondadori la sceneggiatura Matto in 3 mosse per un lungometraggio di cui curerà la regia.


Tags : Terra Arte 2011 | Terra Arte 2012

Links : www.danielepignatelli.com