InstantMuseum Mefite - Foto 02
InstantMuseum Mefite - Foto 03
Terra Arte 2010 - Tralicci sonori
InstantMuseum Mefite - Foto 25
Terra Arte 2012 - Convegno, Renucio Boscolo e Filippo de Filippi
Terra Arte 2009 - Riccardo Dalisi, Polifemo
Terra Arte 2011 - Scorcio, chiesa di San Nicola
Terra Arte 2010 - Cattedrale
Terra Arte 2004 - Archiattack - Terra Madre
Terra Arte 2010 - Riccardo Dalisi, Monsterino (particolare)
Terra Arte 2011 - Alessandro Girami, Dal letame Rinascon i fior
InstantMuseum Mefite - Foto 21


Arti Visive / Christiane Draffehn



Il viaggio del cervo / Die Reise der Hirsche

Courtesy Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter


Christiane Draffehn è una viandante dell’onirico. Le sue visioni, con un futuro e un passato coincidente sulla stessa frequenza,  provocano emozioni particolari nell’osservatore, dirottato improvvisamente in un nuovo pianeta già conosciuto.

Un viaggio nello spazio tempo? Forse. Se esiste veramente uno spazio, un tempo, una memoria per ricordare, ci troviamo, di fatto, nelle regioni del déjà vu, vertiginosamente incerti della nostra presenza e della nostra posizione; ci sentiamo alla deriva. Die Reise der Hirsche / Il viaggio del cervo è un quadro animato, un video dai movimenti lenti e dai significati profondi, sospesi nella loro dimensione d’incertezza, in asse tra natura e artificio.

L’artista usa gli oggetti reali della sua ricca collezione di fotografie, rielaborate da moti interiori, per costruire segni tangibili di un sogno vissuto pellegrinando lungo le strade della poesia visiva, verso la liberazione dal dominio del pensiero razionale e materiale. Un territorio surreale in cui non governano le regole che conosciamo, ma dove i limiti per le letture sono precisati dagli oggetti presenti sulla scena. La luce, il colore, le ombre modellano il paesaggio astrale abitato da un’ ibrida e solitaria regina, essere lunare còlta mentre scruta il passaggio dei cervi. Personaggi e animali hanno la stessa importanza e acquistano significato se messi in relazione tra di loro e con gli altri oggetti. Si presentano come tante realtà diverse all’interno di una grande orchestra, selezionate per comporre un brano armonioso. La musica, composta da Thomas Willbrandt, apre ad altri mondi sonori dialogando con Vivaldi.

(Fortunato D'Amico)

 

La combinazione fra un originale linguaggio artistico e uno straordinario virtuosismo nella tecnica fotografica e di postproduzione apre uno spazio illimitato per un viaggio in luoghi segreti di fantasie surreali mai viste prima.

Christiane ha lavorato per diversi anni come fotografa, illustratrice, graphic designer per case discografiche, riviste, editori di musica e libri. Sin dalla metà degli anni Novanta, come artista indipendente, ha attraversato diversi livelli di sperimentazione, aprendo nuovi ed emozionanti orizzonti dove esprimere la sua raffinata e sofisticata arte fotografica, in uno stile unico e identificativo. Da allora questo divenne il suo principale campo di espressione artistica. Ha esposto in Europa e negli Stati Uniti e ha un vasto seguito di collezionisti internazionali. 


Tags : Terra Arte 2012