Terra Arte 2002 - Aspettando Terra Arte 2002 - Estate a Sant'Angelo al Pesco,Frigento(Av)
Terra Arte 2011 - Alessandro Girami, Dal letame Rinascon i fior
Terra Arte 2009 - Fabiana Galasso e Pasquale Soldovieri
Terra Arte 2007 - Ginevra di Marco
InstantMuseum Mefite - Foto 06
Terra Arte 2006 - Concerto di Angelo Branduardi
InstantMuseum Mefite - Foto 41
Terra Arte 2010 - Peppe Iannicelli
Terra Arte 2009 - Pinuccio Sciola e Luigi Verdi
Terra Arte 2008 - Bagliore lunare sul loggiato blu, Guardia Lombardi(Av)
Terra Arte 2011 - Fluido Ligneo
Terra Arte 2011 - Massimiliano Robino, Concetto cosmico


Musicisti / Piccola Orchestra Viola



Nata nel 1994 da un’idea di Antonella Costanzo (voce solista) e Alessandro Parente (direttore e compositore) e dall’incontro di musicisti delle province di Roma, Frosinone e Latina, la Piccola Orchestra La Viola, formazione di ispirazione popolare con influenze mediterranee, è considerata a pieno merito tra i gruppi più inediti nel panorama della world music italiana.

«Musicisti autentici che fanno respirare i loro strumenti, ne piegano il canto come fosse quello di voci umane, fraseggiano quasi alla maniera di uno strumento ad arco. Sorretti da percussioni e basso talvolta un po’ sfacciati, rielaborano musica popolare (o pseudo-popolare) che è spesso malinconica ma sa anche tramutarsi repentinamente in argento vivo tarantolato. Suona sincera quando ha il sapore del Mediterraneo, quando la voce della Costanzo pare impastata di terra arida …» (Gregorio Moppi, «La Repubblica» - Firenze)

L’Orchestra ha ideato e messo in scena spettacoli ai quali hanno partecipato: Peppe Barra, Daniele Sepe, Lino Cannavacciuolo, Dan Moretti, Marc Perrone, Vincenzo Zitello, Carlo Muratori, Cecilia Chailly, Riccardo Tesi, Piero Ricci, Fratelli Mancuso, Hector Ulises Passarella, Mosshen Kasirossafar, Alfio Antico, Gaspare Balsamo, Mario Salvi, Nando Citarella, Roberto Tombesi, Massimo Carrano, Paolo Bonfanti, Fabrizio Poggi, Maria Rosaria Omaggi, Arnoldo Foà.

Ha collaborato con Angelo Branduardi e Franco Battiato nel CD L’infinitamente piccolo eseguendo il brano Il Sultano di Babilonia e la prostituta, con Eugenio barba in Holstebro – Festuge 2011 (Odin Teatret) e con Pino Buduo in Città invisibili (Teatro Potlach).

Nel corso degli anni ha collezionato numerosi concerti in Italia e all’estero (Francia, Germania, Polonia, Albania).


testo tratto e adattato dalla biografia ufficiale


Tags : Terra Arte 2011

Links : www.piccolaorchestralaviola.it