Terra Arte 2002 - Il Cavaliere di Riccardo Dalisi nel campo di grano di Sant'Angelo al Pesco, Frigento(Av)
InstantMuseum Mefite - Foto 54
InstantMuseum Mefite - Foto 22
InstantMuseum Mefite - Foto 30
Terra Arte 2009 - Luca Pugliese - Armonia tangibile, verso il crepuscolo
Terra Arte 2011 - Riccardo Dalisi, Pifferando (particolare)
InstantMuseum Mefite - Foto 18
Terra Arte 2011 - Convegno, performance di Giancarlo Parisi
Terra Arte 2004 - Archiattack - Terra Madre, particolare
Terra Arte 2009 - Mauro Pagani
InstantMuseum Mefite - Foto 42
Terra Arte 2007 - L'atmosfera


Musicisti / Petra Magoni e Ferruccio Spinetti



A volte il caso riesce a combinare per bene le cose. È questa, infatti, la storia di Musica Nuda, duo geniale nato dall’incontro del tutto casuale tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Nel 2003 i due si incrociano sulle scene italiane: Petra canta e Ferruccio Spinetti è il contrabbassista degli Avion Travel (e con loro continuerà a suonare fino al 2006). In quel periodo Petra Magoni desidera fare un mini-tour di canzoni in alcuni piccoli club della "sua" Toscana, e comincia quindi a provare con un amico chitarrista. Succede, però, che quest’ultimo si ammala proprio il giorno precedente il primo concerto in programma. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio se ha voglia di sostituirlo all’ultimo minuto. Lui, incosciente, dice di sì.


Questo concerto quasi improvvisato ottiene un tale successo che i due protagonisti di questa "Voice’n Bass" mettono insieme, nel giro di qualche settimana, un intero repertorio delle canzoni che più amano, e su questo slancio, in uno studio vicino a Pisa, registrano in mezza giornata il loro primo album, Musica Nuda. Musica Nuda diventa così, del tutto naturalmente, il nome del loro format musicale e anche del loro gruppo a due.


Sebbene esaltati sin da subito dall'alchimia unica scaturita dal connubio dei loro rispettivi strumenti, non avrebbero mai immaginato di raggiungere traguardi così importanti in pochi anni: centinaia di concerti in Italia e all'estero, prestigiosi riconoscimenti (Targa Tenco 2006, miglior tour al Mei di Faenza, Les quatre clés de Télérama), consensi da parte del pubblico e della stampa, apparizioni televisive e passaggi radiofonici sulle principali emittenti italiane ed estere. Tutto questo grazie all'impegno, al costante lavoro musicale e non, di Petra, Ferruccio e di tante persone che nel corso degli anni hanno creduto in questo progetto, ma soprattutto grazie all'idea: originale, colta e popolare, semplice e complessa. Un po' jazz, un po' canzone d'autore, un po' rock, punk, classica. Quando la musica è nuda non ci sono più confini, e il suono originalissimo di Petra e Ferruccio permea ogni composizione di cui i due si appropriano per restituirle vita nuova, dimostrando una ecletticità davvero sorprendente.

Musica Nuda è l’arte di saper spogliare le opere musicali, conosciute o meno, a qualsiasi repertorio appartengano (lirico, jazz, pop o soul), per conservarne solo la struttura essenziale, il midollo, la carne viva. È l’arte di rivalutare il “silenzio musicale”, chiave fondamentale, e così spesso dimenticata, dell’emozione. Ed è, infine, l’arte di sapersi confrontare con complicità ed umorismo, contrapponendo due estremi: una voce baciata dal cielo ed un contrabbasso genialmente anacronistico. Voce e contrabbasso che non fanno sentire la mancanza d’altro. Che esaltano il silenzio nella musica, e la musica nel silenzio, riportando in primo piano il testo, la storia, il significato di ogni singola canzone, sia essa drammatica, allegra, energica, sentimentale, scanzonata. Una voce che si fa interprete di emozioni, un contrabbasso che si fa orchestra. Con semplicità, umiltà, impegno, dedizione e tanto amore per la musica: quella da scrivere, quella conosciutissima, quella da riscoprire dissotterrandola spesso da immeritati dimenticatoi (è il caso della fortunatissima "Il cammello e il dromedario" di Virgilio Savona).

Musica Nuda è un progetto coraggioso, indipendente, libero. In sei anni i due producono tre dischi in studio (Musica Nuda, del 2003, disco registrato in un solo pomeriggio che sta raggiungendo le 50.000 copie vendute, Musica Nuda 2, doppio album uscito nel 2006 – che vede la partecipazione di numerosi ospiti come Stefano Bollani, Fausto Mesolella, Nicola Stilo, Erik Truffaz –, Musica Nuda 55/21, uscito nel 2008 per la prestigiosa etichetta Blue Note), un disco dal vivo (Musica Nuda live à Fip, registrato nell'auditorium di Radio France a Parigi) e un disco di musica sacra, realizzato nella chiesa di San Nicola di Pisa, dove Petra cantava da bambina.
A giugno 2006 è uscito anche il DVD Musica Nuda – Live in Paris, che contiene un intero concerto e un bel ritratto-intervista dei due.


biografia aggiornata al 2010, 

tratta e adattata dal sito ufficaiale di Musica Nuda


Tags : Terra Arte 2010

Links : www.musicanuda.com